RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO

CONTATTACI AL 3371098096

Olio Extravergine di Oliva con bassa acidità 0,2% ≥ 0,3%

Uno dei parametri fondamentali per distinguere l'olio extravergine d'oliva è rappresentato dal suo livello di acidità. Secondo la legge, affinché un olio d'oliva possa essere considerato extravergine, infatti, l'acidità non deve superare lo 0,8%. I fattori che influenzano questa percentuale sono vari ed i principali sono rappresentati innanzitutto dalla cultivar di olive utilizzate, dalla fase della loro maturazione e, di conseguenza, dal periodo in cui viene effettuata la raccolta e la macinatura. Ovviamente, minore è l'acidità e migliori sono le caratteristiche gustative dell'olio perché consente ad esso di adattarsi più facilmente alle specificità delle pietanze per cui viene impiegato. L'olio extravergine della Sicilia in vendita sul nostro sito ha, tre le altre qualità, un livello molto basso di acidità che non supera mai lo 0,3%, e molto difficilmente potrete trovare un dato inferiore per altri oli extravergine d'oliva in commercio.

Guida all'acquisto di olio extravergine: come riconoscerlo?

Comprare olio extravergine d'oliva può essere abbastanza semplice, ormai è possibile anche restare comodamente seduti per acquistare olio della Sicilia online e vederselo consegnato a domicilio nel giro di un paio di giorni, ma è importante anche comprendere che la qualità del prodotto acquistato può differire molto. Innanzitutto, osservate per bene il colore. Se l'olio è verde avete tra le mani unolio extravergine prodotto di qualità e di produzione estremamente recente, ottenuto con olive che non hanno ancora raggiunto un livello di maturazione avanzato. Una colorazione gialla, invece, deve indurvi a sospettare che il prodotto non sia di qualità altissima o che non si tratti di olio nuovo.

Il secondo fattore da considerare chiama in causa un altro dei nostri cinque sensi, ovvero l'olfatto. L'olio extravergine siciliano deve emanare, infatti, un chiaro profumo di olive appena raccolte e/o di foglie d'erba. La presenza di odori sgradevoli o, all'estremo opposto, la totale assenza di stimoli olfattivi è uno dei principali indizi della cattiva qualità di un olio d'oliva. Importante, a tal proposito, è anche il profilo gustativo. Posto che le gradazioni di gusto ed il bilanciamento di amaro, dolce e piccante possono variare considerevolmente in base alla cultivar di oliva utilizzata, è importante sapere che il sapore amaro è dato, oltre che dalla spremitura di olive verdi non ancora mature, soprattutto dalla presenza dei fenoli e dei tocoferoli, che svolgono una fondamentale azione di contrasto dei radicali liberi e difendono dal colesterolo cattivo.

Comprare olio extravergine d'oliva siciliano è quindi una scelta corretta sia se vogliamo portare sulla nostra tavola un alimento dal gusto impareggiabile sia perchè così facendo contribuiamo al mantenimento del benessere del nostro organismo.