RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO

CONTATTACI AL 3371098096

Cultivar San Benedetto: aspetti fondamentali

Gli alberi di ulivo della cultivar San Benedetto si possono trovare facilmente in Puglia, Sardegna ed in Sicilia, regione di cui questa varietà è autoctona. In particolare, essa trova il proprio habitat ideale nelle zone delle province di Palermo, Trapani, Caltanissetta, Catania e Messina, dovealbero san benedetto può anche avere la denominazione di Sambenedettese o Termitana, ed è frequente la sua presenza nelle fasce costiere del Mar Tirreno. L'uso di queste olive si rivolge sia alla produzione e vendita di olio extravergine, attraverso metodi tradizionali, sia al consumo da mensa al verde ed al nero.

Questa cultivar non presenta particolari problematiche a livello agronomico, in quanto non si rilevano evidenti suscettibilità ad uno specifico tipo di malattia o agli attacchi di mosca o coleotteri che sono soliti infestare talvolta in modo gravissimo le altre cultivar. Inoltre, non si segnalano particolari problemi con gli agenti atmosferici quali vento ed umidità dell'aria, mentre è bassa la tolleranza delle basse temperature ed infatti è abbastanza inusuale trovare l'oliva di San Benedetto su zone montuose o su rilievi collinari particolarmente pronunciati.

Caratteristiche morfologiche, organolettiche e nutrizionali dell'olio della Sicilia in vendita

L'ulivo della cultivar San Benedetto ha una struttura mediamente vigorosa sormontata da una chioma mediamente folta e con portamento assurgente che spinge i rami ad espandersi perlopiù verso l'alto. Le foglie hanno una forma lanceolata e con curvatura longitudinale piana, mentre il colorefoglia san benedetto si presenta opaco sia sulla pagina anteriore che su quella posteriore. La loro lunghezza in media va dai cinque ai sette centimetri, mentre la larghezza di solito è inferiore al centimetro e sono quindi più strette rispetto alle foglie delle altre cultivar.

La resa in olio di questa varietà tende ad essere media, con livelli che si aggirano nei dintorni del 20%. Secondo un recente studio, l'olio extravergine in vendita ottenuto da questa cultivar presenta un contenuto di polifenoli e tocoferoli tra i più alti in assoluto ed è quindi tra i più benefici in assoluto tra quelli in commercio. Dal punto di vista olfattivo, quest'olio presenta un fruttato di oliva delicato accompagnato da sensazioni di mandorla, carciofo, cardo ed erba tagliata, mentre il gusto risulta armonico con una di prevalenza piccante ed amaro. In cucina, la vendita di quest'olio extravergine si rivolge anche a chi desidera abbinarlo a piatti non molto elaborati, a fritture di carne o pesce, o a verdure passate.