RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO

CONTATTACI AL 3371098096

Aspetti principali della cultivar Passulunara

Anche se il termine Passulunara in alcune zone è usato come sinonimo per identificare altre due cultivar, cioè la Giarraffa e l'Ogliarola Messinese, in realtà esiste anche una cultivar autoctona siciliana che porta questo nome. Essa cresce in genere nelle aree olivicole di passulunaraPalermo e Agrigento anche se non è escluso che alcuni esemplari di questi alberi possano crescere anche nel restante territorio siciliano. Destinata sia al consumo da tavola che alla macinatura per la produzione e vendita di olio extravergine, questa varietà rientra dunque nella categoria delle olive a duplice attitudine. Essendo una tipologia auto-compatibile solo in parte, per il processo di impollinazione si utilizza nella maggior parte dei casi la cultivar Biancolilla.

La resa dell'olio è generalmente di livello medio e si aggira all'interno di un range compreso tra il 16% ed il 20%, mentre è buona anche se soggetta agli altalenanti ritmi causati dall'alternanza. La pianta resiste bene alle basse temperature e non soffre particolarmente l'umidità dell'aria e la carenza d'acqua, ragion per cui la Passulunara cresce bene sia su terreni siti in rilievi collinari sia nelle zone costiere ed in aree in cui le precipitazioni non sono molto abbondanti, fattori che si incontrano piuttosto spesso nelle terre dal clima mediterraneo come la Sicilia. L'ulivo Passulunara tende comunque a soffrire molto per gli attacchi di mosca e di rogna, ma al contrario non è molto suscettibile al cicloconio dell'olivo.

Caratteristiche fisiche e morfologiche

L'albero di olivo della cultivar Passulunara ha vigoria media, chioma mediamente fitta e portamento assurgente (cioè i rami tendono ad espandersi prevalentemente verso l'alto). La olivapezzatura di questa oliva è grossa e ciò lo si nota facilmente grazie alla dimensione delle drupe che nei casi più estremi possono raggiungere anche gli otto grammi di peso. Si tratta di frutti con una polpa molto spessa ed un rapporto tra polpa e nocciolo molto alto.

La forma di queste olive è ellittica con una leggera asimmetria, esse hanno un'epoca di invaiatura tardiva (il che, chiaramente, influisce sulla tempistica della raccolta e della conseguente macinatura) durante la quale scuriscono fino a diventare di colore nero-violetto, apice appuntito, umbone presente e base arrotondata. La superficie di questi frutti presenta parecchie lenticelle di dimensioni abbastanza grandi.

Aspetti organolettici e nutrizionali dell'olio extravergine a bassa acidità in vendita

L'olio extravergine monovarietale di olive della cultivar Passulunara si segnala all'attenzione del pubblico per il suo basso tasso di acidità e per l'alto contenuto di polifenoli, tocoferoliramo vendita olio e Vitamina E. Il colore dell'olio tende ad essere in prevalenza giallo, mentre all'olfatto si segnala un fruttato d'oliva di media intensità con sensazioni di pomodoro, cardo, mandorla e carciofo.

All'esame gustativo, quest'olio ha un sapore che tende all'amaro ma in cui non mancano le sensazioni di piccante e un lieve sentore di dolcezza che armonizza il tutto. L'olio extravergine in vendita di Passulunara se conservato in condizioni ottimali è in grado di mantenere intatte le proprie qualità nutritive e pertanto è eccellente per il consumo domestico e la vendita. Le olive da mensa vengono consumate sia in verde che in nero.