RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO

CONTATTACI AL 3371098096

Origini e caratteristiche principali della cultivar Moresca

Con il nome di Moresca si identifica una cultivar d'olivo autoctona siciliana diffusa principalmente nelle zone centrali ed orientali dell'isola. Gli alberi di Moresca infatti sono presenti negli uliveti delle province di Caltanissetta, Enna, Catania, Siracusa e Ragusa, mentre fuori dalla Siciliaoliva si può trovare solo nella zona di Reggio Calabria. È nota anche con altri sinonimi, come Aliva Riali e Francofontese nella zona di Catania, Bianculidda e Marsalisa nel comprensorio di Siracusa, Amoresca e Morghetana a Ragusa o Imperiale e Jannusa nella provincia di Enna. È un'oliva adatta alla produzione e vendita di olio extravergine, ma anche al consumo da tavola sia in nero che in verde, ed è inoltre una varietà autosterile che viene impollinata generalmente dall'Ogliarola Messinese e dalla Biancolilla.

La coltivazione di questa varietà è favorita dalla sua buona produttività, dalla scarsa alternanza e dall'ottimo rapporto tra polpa e nocciolo, anche se la resa dell'olio spesso non raggiunge sempre livelli particolarmente elevati. L'epoca di maturazione delle olive è abbastanza precoce ed il passaggio dalla colorazione verde a quella nera avviene in modo graduale. Si tratta purtroppo di una cultivar piuttosto sensibile alla mosca, al cotonello, agli attacchi del coleottero Fleotribo oltre che all'occhio di pavone, al mal del piombo ed alla coccinigilia, e pertanto richiede costanti ed attente cure agronomiche, mentre risulta molto resistente al freddo ed all'umidità.

Caratteristiche fisiche e morfologiche

Gli alberi di olivo della cultivar Moresca hanno vigoria media, portamento espanso ecultivar moresca chioma dalla densità media. La foglia rispecchia le caratteristiche delle altre cultivar in quanto anche in questo caso la forma è ellittica e lanceolata con dimensioni non superiori ai sette centimetri in lunghezza ed al centimetro e mezzo in larghezza. Le drupe di oliva moresca si anneriscono durante una fase di invaiatura precoce e hanno una pezzatura medio-grande in quanto possono arrivare a superare anche i sei grammi di peso, fattore che favorisce notevolmente il consumo di queste olive a tavola. La forma di queste olive è ellittica e leggermente asimmetrica, hanno apice rotondo, base arrotondata e presentano l'umbone. L'epicarpo è costellato da numerose lenticelle di grosse dimensioni.

Caratteristiche organolettiche dell'olio extravergine in vendita

La macinatura delle olive di questa cultivar determina la produzione e la vendita di un olio extravergine connotato da un fruttato leggero o non molto intenso, anche se l'uso di frutti non molto maturi spesso ha come effetto un fruttato di intensità più decisa. All'olfatto, inoltre, si rilevano sensazionidrupa moresca di mela verde o matura, erba appena tagliata, mandorla verde e foglia di pomodoro o di pomodoro non troppo maturo. Il grado di amaro e piccante presente in quest'olio può variare in base al grado di invaiatura dei frutti, anche se è presente una leggera sensazione di dolce che equilibra il tutto.

La colorazione è in genere gialla o verde. L'olio extravergine di cultivar Moresca abbonda di polifenoli ed è quindi un alimento sano e molto benefico per la salute e in cucina si adatta alla perfezione alla preparazione di cibi crudi o cotti, di fritture o dolci, al condimento di insalate, primi o anche di secondi sia a base di carne che di pesce o verdure. In conclusione, esso rappresenta un ottimo prodotto per la vendita al pubblico di olio della Sicilia.